"Per filo e per sogno"
è il titolo della prima fiera-mercato del tessile 'pulito' di Bergamo e provincia che si è tenuta domenica 29 maggio 2011 a Ponte San Pietro, presso il Centro Comunale La Proposta.
Capi di abbigliamento intimo in cotone bio-equo, calze per adulti e bambini in cotone biologico certificato, bamboo, canapa, lana e lana alpaca, tessuti naturali di canapa, lino e cotone biologico, jeans prodotti in Veneto con tessuto in cotone biologico tinto con indaco vegetale, capi personalizzati in canapa, bambù, cotone, ginestra, juta, lino, ortica, seta, seta dipinta a mano, batik, gioielli, realizzati con materiale di recupero.
Ad organizzare questa bellissima giornata i gruppi d'acquisto solidale, meglio noti come GAS, di Ponte S.Pietro, Mozzo e Fontana. Hanno collaborato all'iniziativa anche la Retegas provinciale, Cittadinanza Sostenibile, la coop. Lumaca, la coop. Il segno; ha dato il patrocinio l'Amministrazione comunale di Ponte san Pietro.
Pubblicato in galleria

20160528-29-perfilopersogno-r

Torna "Per filo e per sogno"la fiera (itinerante) del tessile biologico ed ecologico
al Centro La Proposta via S. Marco (Briolo)- Ponte S. Pietro - BG,

sabato 28 e domenica 29 maggio 2016

Pubblicato in eventi

A Paladina "Per filo e per sogno"la fiera (itinerante) del tessile biologico ed ecologico
presso il Centro sportivo comunale, via degli Alpini 1

domenica 8 novembre 2015

20151108-perfilopersogno-r

Pubblicato in eventi
Torna "Per filo e per sogno"la fiera (itinerante) del tessile biologico ed ecologico
nel parco del centro Vivere Insieme 2 di Curno - BG,

domenica 7 giugno 2015
 
quest'anno organizzata grazie alla collaborazione dei GAS di Ponte S. Pietro, Curno, Mozzo, Paladina, Altrogas Fontana  e GAS BoBoCe di Bergamo.

Nella giornata di domenica 7 giugno 2015  il parco comunale ospiterà dalle 10:00  alle 18:30   capi di abbigliamento e accessori di  produttori ed espositori  attenti al rispetto dell'ambiente e delle persone, sia quelle occupate nella produzione  sia quelle che poi vestiranno i prodotti acquistati.


“Per filo e per sogno” è nata nel 2011, per dare modo di toccare e provare i capi d’abbigliamento, sceglierne le taglie e i colori, comprendere dalla voce dei produttori i metodi di lavorazione e i motivi che hanno portato all’utilizzo di fibre naturali,  fibre biologiche certificate e non, tinte con coloranti vegetali o naturali, materiali di riciclo e riuso.

Attività complementari:

- i fantastici laboratori manuali creativi tenuti da Anna della Cooperativa LUMACA, dalla cooperativa La Terza Piuma  e da Marina Oldani (Associazione Giochi di Lana)

- pranzo con prodotti biologici di Mercato&Cittadinanza a cura della cooperativa Namasté/Magnolia  oppure pranzo al sacco nel parco.
  E al pomeriggio: merenda con le torte e i dolcetti preparati dai gasisti.

- presentazione di un progetto di economia equa e solidale  a cura di Amandla
progetto della cooperativa BaSE (Banchte Shekha Handicraft) e sarà presentato direttamente da uno dei produttori, Shorurove, che dal 2009 si occupa con passione e dedizione instancabile della cooperativa delle donne con cui il commercio equo e solidale è in contatto diretto da più di venti anni.

La cooperativa ha anche realizzato a partire dal 2011 una collezione di grembiuli da cucina (che saranno presenti alla fiera) prodotti artigianalmente e ricamati a mano grazie alla collaborazione con l'Associazione Solidarietà Terzo Mondo di Sondrio – Bottega della Solidarietà, la stilista Rossana Vittani e la scuola di moda Nuova Accademia Belle Arti di Milano (NABA) . Ogni grembiule è ricamato con decorazioni che richiamano il riso il quale diventa allo stesso tempo elemento decorativo e soggetto del messaggio. Il riso infatti non è solo l’elemento più importante dell’alimentazione in questa parte del mondo, ma è anche l’elemento su cui si calcolano le retribuzioni, una “valuta” per calcolare il guadagno delle artigiane molto più comprensibile della moneta locale.

- presentazione del libro "Design sul filo della tradizione"  con l'autrice Federica Vacca,  modera: Alberto Saccavini
"... Il libro approfondisce la tematica legata al trasferimento di conoscenze e competenze tra il design e l’artigianato focalizzandosi in particolar modo sul settore tessile-moda, individuando in questo rapporto virtuoso un elemento di valorizzazione e di preservazione della cultura materiale connessa alla tradizione locale. L’intento è quello di dimostrare che esistono delle realtà artigianali di grande prestigio che contribuiscono a caratterizzare l’identità del territorio italiano perché testimonianza di antiche competenze che sono state tramandate nel tempo, di generazione in generazione, e che oggi possono diventare un potenziale fattore di innovazione per i settori produttivi italiani di cui sono espressione…"

Vi aspettiamo!

GAS di Ponte S. Pietro, Curno, Mozzo, Paladina, Altrogas Fontana  e GAS BoBoCe di Bergamo

20150607-perfilopersogno

Pubblicato in eventi

FIERA DEL TESSILE ECOLOGICO E NON SOLO “Per filo e per sogno”

L’iniziativa “Per filo e per sogno” è nata nel settembre del 2010 da alcune persone aderenti ai GAS della bergamasca che nei mesi precedenti avevano introdotto il settore dell’abbigliamento nella lista dei prodotti acquistabili in gruppo.

L’acquisto a distanza ha rivelato però subito alcune complicazioni, come la definizione esatta delle taglie o l’impossibilità di “toccare con mano” la merce prima della spesa (cosa che invece fa il fascino di tutti i mercati!). Anche la scelta dei colori dei capi d’abbigliamento,  attraverso le fotografie pubblicate nei siti dei produttori, non era facile.

Si è pensato così di organizzare alcune serate alle quali venivano invitati di volta in volta i produttori, in modo che essi stessi potessero illustrare i metodi di lavorazione e i motivi che li avevano spinti a concepire un abbigliamento realizzato con fibre naturali biologiche tinte con coloranti vegetali o naturali.

Anche questa pratica, alla quale di solito seguiva l’ordine cumulativo da parte dei GAS, ha mostrato alcune difficoltà, soprattutto per la quantità di serate necessarie per avere un discreto numero di produttori; per ultimare gli acquisti necessari ad affrontare un’intera stagione, infatti, servivano troppe serate.

L’idea fu perciò di creare un evento in cui fossero presenti contemporaneamente il maggior numero possibile di Pro­duttori, in modo che chi lo desiderasse potesse toccare, provare, confrontare ed acquistare i vari capi d’abbigliamento.

L’iniziativa venne accolta con molto favore anche dalle aziende e il 29 maggio 2011 la fiera ha finalmente debuttato nel mondo dei GAS della bergamasca, dandoci modo di promuovere l’idea di un consumo consapevole anche all’esterno della consueta cerchia dei gasisti. Infatti, nel corso di quel primo grande appuntamento, in cui le aziende hanno esposto e venduto durante tutta la giornata, circa 1500 visitatori hanno conosciuto di persona i produttori, che hanno così potuto spiegare i loro prodotti ed avvicinare sempre più persone al mondo del tessile biologico. Qui un bel video sulla fiera di maggio 2011:  video1

La giornata è stata poi arricchita da vari laboratori, tenuti da volontari (di cucito, rammendo, attività creative per bambini, dimostrazioni di tessitura con telai a mano) e da un dibattito organizzato in collaborazione con le associazioni e gruppi aderenti alla rete Cittadinanza Sostenibile, dal titolo “come ri-tessere l’economia”.

La fiera del tessile proseguirà con due appuntamenti annuali: uno primaverile e uno autunnale (quest’ultimo dedicata principalmente alla lana).

Documenti scaricabili:

--> Regolamento per la partecipazione alla fiera-mercato del tessile "Per Filo e per Sogno"

--> scheda di autocertificazione

Pubblicato in Azioni di rete